AUTENTICAZIONE A DUE FATTORI

 Come rendere più sicuro il tuo account

L’autenticazione a due fattori, detto anche 2FA, rappresenta il metodo più efficace che abbiamo a disposizione per tenere al sicuro il nostro account da minacce esterne.

Questo strumento, infatti, ci permette di rafforzare l’accesso e impedire che terze parti entrino in possesso dei nostri dati personali.

Attualmente la 2FA rappresenta un’opzione obbligatoria per i servizi bancari, mentre può essere attivata sulle più importanti piattaforme web, come ad esempio: Amazon, Facebook, Instagram, Linkedin e posta elettronica. 

COME FUNZIONA L’AUTENTICAZIONE A DUE FATTORI?

È un metodo di login molto semplice in cui viene richiesto all’utente una doppia conferma della sua identità. Nello specifico:
Primo step – inserimento del nome utente e password;
Secondo step – verifica dell’identità attraverso un fattore diverso dal primo:

 

  • Password o PIN (una cosa che conosci);
  • Token, carta di credito o telefono (Una cosa che hai);
  • Impronta digitale o un altro dato biometrico (Una cosa che sei).

DIFFERENZA TRA 2FA E 2SV

La 2FA non va confusa con la verifica a due fattori (2SV).

Quest’ultima, sia nel primo che nel secondo passaggio, richiede una password e un codice di sicurezza appartenenti alla stessa categoria di verifica, e non esige una “cosa che hai” o “una cosa che sei”. Di conseguenza, questo metodo risulta essere più debole rispetto a quello precedentemente descritto.

CONCLUSIONI

L’utilizzo di una semplice password può rendere veloce l’accesso ma essere facilmente rubata dai malintenzionati. Consigliamo di adottare metodi di autenticazione a più fattori in modo da rendere più sicuro il tuo account e tutelare i tuoi dati.